Home » Articoli

Articoli

  • “Equa” riparazione……”disparità” di trattamento
  • “Societas delinquere non potest”
  • Abuso d’ufficio: Cassazione penale, sentenza 24663/2008
  • Abuso d’ufficio: Tribunale di Vallo della Lucania, sentenza 717/2012
  • Acquisizione sanante, limite per il Commissario ad acta: Consiglio di Stato, sentenza n. 4868/2013
  • Adunanza Plenaria, sentenza n. 34/2014: legittima la clausola che prevede l’escussione della cauzione anche nei confronti delle imprese non aggiudicatarie.
  • Atto emanato sulla base di una legge incostituzionale: Cons. Stato, sez. VI, 11 settembre 2014, n. 4624.
  • Autorizzazione paesaggistica. Il Consiglio di Stato chiarisce il valore del parere reso fuori termine.
  • Cass. Civ. Sez III, Sen. 26102/2016 – Validità della notificazione del ricorso per Cassazione in carenza di sottoscrizione attraverso firma digitalizzata
  • Cassazione 29146/2017: sottoscrizione doppia del modulo CAI presunzione iuris tantum sulle modalità con cui è accaduto il sinistro
  • Cassazione Civile, ordinanza 22587/2017. Gravità dell’inadempimento ex art. 1455 c.c. e risoluzione del contratto di affitto dell’area di cava
  • Cassazione Civile, ordinanza n. 49 del 3.1.2018; sulla decorrenza del termine breve per ricorrere in Cassazione ai sensi dell’art. 348 ter c.p.c.
  • Cassazione Ordinanza n. 29579/2017: notifica a mezzo posta, necessaria la produzione dell’avviso di ricevimento
  • Cassazione Penale Sez. III, Sent. 31.07.2013, n. 33162: irrilevanza penale dell’attività estrattiva e poteri di vigilanza del Comune (sull’applicazione dell’art. 44 lett. a) al D.P.R. 380/2001 all’attività di cava)
  • Cassazione penale, sent. 31383/2013 sulla riparazione per ingiusta detenzione
  • Circolare 1/2017 U.N.A.A. – Mandati difensivi delle P.A.: trattandosi di incarico fiduciario non occorre gara
  • Concorsi pubblici – prove consistenti nella somministrazione di domande a risposte multiple – inderogabilità del principio dell’anonimato
  • Conferenza di servizi e modalità di manifestazione del dissenso qualificato da parte di amministrazioni preposte alla tutela di interessi sensibili: Cons. Stato, sez. VI, 5 marzo 2014, n. 1059.
  • Conferimento delle funzioni dirigenziali e mobbing. Tribunale di Vallo della Lucania sentenza 427/2013
  • Consiglio di Stato IV sez. sentenza 656/2015 sulla liquidazione del danno da mancata aggiudicazione di una gara di appalto.
  • Consiglio di Stato IV sezione, ordinanza n. 2707/2015: specificazione del nominativo dell’appaltatore e dei costi per la sicurezza aziendale nell’offerta. La parola all’Adunanza Plenaria.
  • Consiglio di Stato IV sezione, ordinanza n. 3347/2014 sull’acquisizione sanante.
  • Consiglio di Stato sezione VI sentenza 473/2015 sul sindacato giurisdizionale in materia di verifica dell’anomalia dell’offerta.
  • Consiglio di Stato V sezione, sentenza n. 1564/2015 sulla VIA.
  • Consiglio di Stato V Sezione, sentenza n. 92/2017 – Portata interpretativa dell’art. 83 del nuovo Codice degli Appalti (D.Lgs. 50 del 18 aprile 2016)
  • Consiglio di Stato VI sezione, sentenza numero 1006/2015 con riguardo all’art. 38 del codice degli appalti.
  • Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, sentenza 13/2014
  • Consiglio di Stato, III, sentenza 2231/2018. Informativa antimafia, presupposti e limiti di sindacabilità.
  • Consiglio di Stato, IV Sezione, sentenza 3674/2013
  • Consiglio di Stato, sent. n° 3179/2015: per gli abusi edilizi sanzioni in base al peso urbanistico.
  • Consiglio di Stato, sentenza 5159/2013
  • Consiglio di Stato, sezione V, sentenza n. 2106/2016. Il Consiglio di Stato chiarisce la portata del soccorso istruttorio.
  • Consiglio di Stato, V, sentenza 5131/2013
  • Contributi estrattivi: la parola alla Consulta
  • Convegno di presentazione del “Corso di approfondimento sulla nuova disciplina dei contratti pubblici” – Venerdì 20 Gennaio 2017 – Palazzo Sant’Agostino, Salerno
  • Corte Costituzionale – sent. n. 245/2016: inammissibilità del ricorso amministrativo per difetto di interesse.
  • Corte dei Conti – Sezione regionale di controllo per la Campania – parere 70/2018
  • Corte dei Conti Lombardia – parere 92/2013
  • Corte di Appello di Potenza: il lavoratore – Presidente del Consiglio Comunale, anche nei piccoli Comuni, può assentarsi giustificatamente dal servizio per motivi “istituzionali”
  • Corte di Cassazione sez. V, sentenza n. 12783/2015 sulla ammissibilità della produzione di documenti in appello nel rito tributario.
  • Corte di Cassazione, sez. II Civile, sent. n. 23133/15: il compenso del CTU è dovuto in via solidale da tutte le parti del processo a prescindere dalla soccombenza.
  • Corte di Cassazione, sezione tributaria, sentenza n. 21972/2015
  • da il fatto quotidiano: un magistrato amico dei boss nel team di Bertolaso
  • Dibattito consiliare e diffamazione Riesame Salerno 19.6.13
  • Dipendenti con precedenti penali ed informative antimafia: Cons. Stato, III, sentenza 3138/2018
  • DPR 31/2017 interventi esclusi dall’autorizzazione paesaggistica o soggetti a procedura semplificata: l’informativa ministeriale.
  • Espropriazioni comunione legale
  • Il ritardo non lede la difesa
  • Informative antimafia: Tar Napoli sent. 3634/2018. Il rinvio a giudizio ex art. 260 d. lgs. 152/2006 non produce un effetto interdittivo automatico.
  • L’adunanza plenaria chiarisce la portata del soccorso istruttorio nelle gare di appalto con la sentenza n.16/2014
  • La sottile linea tra cronaca e diffamazione
  • Legge Severino e giurisdizione: chi ha detto che il giudice ordinario dia meno garanzie dei Tar?
  • L’avvocato può adire, con ricorso per decreto ingiuntivo finalizzato al recupero dei crediti professionali, il tribunale del luogo ove ha la sede principale dei suoi affari (e cioè il foro presso cui è iscritto).
  • Motivazione del provvedimento, vizio formale non invalidante dell’atto e integrazione giudiziale: Cons. Stato, sez. IV, 4 marzo 2014 n. 1018.
  • Mutamento destinazione delle terre d’uso civico: competenza della Giunta Regionale
  • Notifiche via PEC nel processo amministrativo: contrasto di giurisprudenza (TAR Lazio, sez. III-ter, sentenza 396/2015 e TAR Campania-Napoli, sez VII, sentenza 923/2015).
  • Nullità rilevabile d’ufficio: Adunanza Plenaria 5/2015
  • Nuovo rito civile dinanzi alla Corte di Cassazione: il protocollo di intesa con Procura, Avvocatura dello Stato e CNF
  • Piano casa e accertamento di conformità: Tar Puglia, Lecce, sentenza 1949/2012
  • PRAE Campania
  • Principio di tassatività delle cause di esclusione e soccorso istruttorio: Cons. Stato, ad. plen., 25 febbraio 2014, n. 9; Cons. Stato, sez. VI, 12 settembre 2014, n. 4662.
  • Privato può agire per indebito arricchimento P.A. senza dimostrare riconoscimento utilità dell’opera.
  • Provaci ancora, Sesta!
  • Quid Iuris del danno morale?
  • Risarcimento danni da illegittima sospensione dell’utenza telefonica. Tribunale di Salerno sent. 2159/2014
  • Sala Consilina: il T.A.R. riapre il carcere.
  • Sanatoria di opere realizzate in presenza di un vincolo paesaggistico: Cons. Stato, sez. VI, 26 marzo 2014, n. 1472.
  • Sanatoria giurisprudenziale: Consiglio di Stato, sentenza n. 3220/2013
  • Sulla determinazione del valore della causa: la discrezionalità del giudice ed il “peso” della riconvenzionale. Cassazione Civile, sentenza 14691/2015
  • Tar Lazio, sentenza 10523/2017: escluso il silenzio assenso per le concessioni di suolo pubblico in zone di interesse ambientale.
  • Tar Lazio, II, sentenza n. 1884/2013
  • Tar Lazio, sentenza 11077/2017: decorso l’anno, l’inoltro di diffida a provvedere non rimette in termini per l’impugnazione del silenzio della P.A.
  • Tar Lazio, sentenza 7646/2017; Tar Sicilia, sentenza 1161/2016: iscrizione nella white list, aggiornamento delle informative antimafia ed obbligo di provvedere
  • TAR LAZIO: sentenza n. 4060 del 12/3/2015 sullo scioglimento degli organi di direzione politica dei consigli comunali per infiltrazioni mafiose.
  • Tar Napoli, sentenza n. 2600/15: l’installazione di un cancello non richiede permesso.
  • Tar Puglia, Lecce, sentenza 1500/2013. Sulla competenza a disporre l’acquisizione sanante
  • Tar SA, sent. 2044/2012. La manca verifica dei fatti riferiti dal denunciato rende illegittimo l’ammonimento ex DL 11/09.
  • TAR Salerno, sentenza n. 1383/14: incarichi legali e procedure ad evidenza pubblica.
  • TAR Salerno, sentenza n. 1428/14: il Comune ha il diritto di partecipare al procedimento per la valutazione di incidenza del piano regionale delle attività estrattive (PRAE).
  • Tar Salerno, sentenza n. 1903/2015: la mancata sottoscrizione dell’offerta economica e dei relativi elaborati da parte del progettista non giustifica l’esclusione dalla gara.
  • TAR Salerno, sentenza n. 1943/14: sulla valutazione delle prove nel processo amministrativo e sulla rilevanza del principio di non contestazione anche nell’ipotesi di mancata costituzione in giudizio della P.A.
  • TAR Salerno, sentenza n. 615/14: risarcimento danni e pregiudiziale amministrativa.
  • TAR Salerno, sentenza n. 680/2014: pieno diritto di accesso agli atti da parte dei consiglieri comunali.
  • Tar Salerno, sentenza n. 965/2015 sulla disciplina dell’offerta economicamente più vantaggiosa.
  • Traslatio iudicii: possibile solo se si osserva l’originario termine di decadenza
  • in evidenza