Home » Giusprudenza » Corte Costituzionale – sent. n. 245/2016: inammissibilità del ricorso amministrativo per difetto di interesse.

Corte Costituzionale – sent. n. 245/2016: inammissibilità del ricorso amministrativo per difetto di interesse.

La Corte Costituzionale conferma che, in termini generali, l’impresa che non partecipa alla gara non può contestare la relativa procedura né l’aggiudicazione in favore di imprese terze, perché la sua posizione giuridica sostanziale non è sufficientemente differenziata, ma riconducibile ad un interesse di mero fatto (fatte salve le eccezionali ipotesi in cui si contesti la mancanza o, specularmente, l’indizione della gara, ovvero si impugnino clausole del bando immediatamente escludenti che rendono impossibile la formulazione dell’offerta).

http://www.giurcost.org/decisioni/2016/0245s-16.html


Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *