Home » Normativa

Category Archives: Normativa

VIA E VI IN CAMPANIA. La procedura aggiornata.

Link al sito della Regione con regolamento e modulistica.

http://viavas.regione.campania.it/opencms/export/sites/default/VIAVAS/download/DGR_680_2017/DGR_680_2017_Vers_BURC.zip

Cass. Civ. Sez III, Sen. 26102/2016 – Validità della notificazione del ricorso per Cassazione in carenza di sottoscrizione attraverso firma digitalizzata

   La notifica a mezzo pec del ricorso per Cassazione è valida anche se la copia notificata è priva di sottoscrizione con firma digitale del procuratore. Tanto perché l’atto, anche se sottoscritto, almeno nell’originale, di proprio pugno dal difensore (e dunque non digitalmente), ove trasmesso a mezzo pec, è idoneo a realizzare lo scopo di rendere edotti i destinatari della proposizione del ricorso.   Cass.Civ. Sez.III, sen. 26102/2016 )





Consiglio di Stato, sezione V, sentenza n. 2106/2016. Il Consiglio di Stato chiarisce la portata del soccorso istruttorio.

Il Supremo Giudice Amministrativo ha precisato che il nuovo art.38 del d.lgs 163/06 esprime la volontà del legislatore di evitare – nella fase della verifica di ammissibilità delle offerte – esclusioni per mere carenze documentali, anche in caso di mancanza delle dichiarazioni.

L’istituto del soccorso istruttorio, tuttavia, non è applicabile in caso di dichiarazioni mendaci, ostandovi l’art.75 del D.P.R. 445/2000 che sancisce la inderogabile decadenza del dichiarante da ogni beneficio conseguito per effetto di dichiarazioni non veritiere (sentenza n. 2106/2016).





Corte di Cassazione sez. V, sentenza n. 12783/2015 sulla ammissibilità della produzione di documenti in appello nel rito tributario.

Con la sentenza n. 12783 del 19/06/2015 si afferma che nel giudizio di appello davanti alle commissioni tributarie regionali le parti hanno facoltà, ai sensi dell’art. 58, 2° comma, d.leg. 31 dicembre 1992 n. 546, di depositare nuovi documenti, a nulla rilevando la eventuale irritualità della loro produzione in primo grado. Da tanto discende che i documenti irritualmente prodotti in primo grado devono, comunque, ritenersi ritualmente prodotti nel giudizio di secondo grado.





Consiglio di Stato V sezione, sentenza n. 1564/2015 sulla VIA.

La sentenza 1564/2015 definisce i limiti di ammissibilità del sindacato giurisdizionale in materia di valutazione di impatto ambientale (VIA).