Home » Civile » Cassazione Ordinanza n. 29579/2017: notifica a mezzo posta, necessaria la produzione dell’avviso di ricevimento

Cassazione Ordinanza n. 29579/2017: notifica a mezzo posta, necessaria la produzione dell’avviso di ricevimento

Ancora una pronuncia della Cassazione in materia di notifica a mezzo posta e mancata produzione dell’avviso di ricevimento.

Il giudice nomofilattico, con l’ordinanza n. 29579_2017 dell’11.12.2017, ha nuovamente affermato la necessità di produrre l’avviso di ricevimento del ricorso notificato a mezzo del servizio postale, pena l’inammissibilità dello stesso in caso di mancata costituzione della controparte.

Afferma la S.C. che in materia di notificazione a mezzo posta, l’avviso di ricevimento, pur non essendo elemento costitutivo del procedimento di notificazione,  costituisce il solo documento idoneo a provare sia l’intervenuta consegna dell’atto al destinatario, sia la data di questa e l’identità e l’idoneità della persona a mani della quale la consegna è stata eseguita.

Peraltro, precisa la Cassazione, la mancata produzione dell’avviso di ricevimento non può essere superata con la rinnovazione della notificazione ai sensi dell’art. 291 c.p.c., non vertendosi in ipotesi di mera nullità (Cass. Civ. n. 26108/2015), salvo che non si ottenga la rimessione in termini, offrendo la prova documentale di essersi tempestivamente attivati nel richiedere all’amministrazione postale – ai sensi dell’art. 6, comma 1, L. 890/82 – un duplicato dell’avviso.

Nel caso deciso la Corte, in mancanza della produzione dell’avviso di ricevimento ed in assenza di istanze di rimessione in termini da parte della P.A. ricorrente, ha dichiarato l’inammissibilità del ricorso.


Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *