Home » Amministrativo » Autorizzazione paesaggistica. Il Consiglio di Stato chiarisce il valore del parere reso fuori termine.

Autorizzazione paesaggistica. Il Consiglio di Stato chiarisce il valore del parere reso fuori termine.

Decorsi 45 giorni ex art. 146 comma 9, D.Lgs. n. 42 del 2004, il parere della Soprintendenza (pur potendo essere reso fuori termine) non è vincolante e può essere motivatamente disatteso dall’amministrazione procedente.

Il parere reso oltre il sessantesimo giorno, invece, perde il suo carattere di obbligatorietà e vincolatività; conseguentemente, la p.a. procedente può prescinderne in radice determinandosi autonomamente (sentenza n. 4927/2015).


Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *